salute

Protezione dalle zanzare: consigli e trucchi per difendersi da questi fastidiosi insetti

Le zanzare possono essere veramente un tormento, ad esempio durante una piacevole grigliata in una mite sera d’estate o mentre si cerca di dormire la notte. Soprattutto è difficile sopportare il prurito causato dalle loro punture. In questo consiglio per la salute scoprirete cosa fare

Tipps und Tricks gegen die lästigen Blutsauger
Weitere Artikel zum Thema:
Kategorie:
Autor:
SWICA Organizzazione sanitaria

se venite punti da una zanzara e come proteggervi.

 

Le tiepide serate estive potrebbero essere meravigliose: grigliate all’aperto con la famiglia, pensare alla giornata trascorsa e poi sazi e soddisfatti infilarsi sotto le lenzuola. Veramente idilliaco, se non fosse per quelle fastidiose zanzare che in questo periodo dell’anno ti ronzano continuamente intorno. Spesso sei convinto di esserti protetto bene e invece, molte volte, il giorno dopo al risveglio ti aspetta la brutta sorpresa: noti una zona leggermente gonfia, che inizia a prudere forte. Come mai non ti sei accorto di nulla mentre venivi punto? Il motivo è semplice: la zanzara durante la puntura inietta sottopelle la sua saliva e questa agisce da anestetico.
 

Mi ha punto una zanzara – e adesso?
Niente paura, alle nostre latitudini le punture di zanzara sono generalmente innocue. Il prurito e il gonfiore scompaiono spontaneamente dopo un paio di giorni. Le persone che soffrono di allergie, se notano che la zona interessata dalla puntura si ingrandisce o si estende rapidamente, per precauzione dovrebbero farsi visitare da un medico. Anche se compaiono problemi circolatori e respiratori è consigliabile consultare un medico.

 

Soprattutto nei bambini, se si manifestano forte prurito o gonfiore e rossore si può ogni tanto anche ricorrere a un farmaco antiallergico.

Dr. Silke Schmitt Oggier, pediatra e responsabile medico di santé24

 

Regola sempre valida: non grattarsi! Anche se in effetti fa cessare per un po’ il prurito, è anche vero che provoca delle lesioni cutanee aperte o lascia addirittura delle brutte cicatrici. Grattando la zona di una puntura, la pelle di quella zona viene esposta a un maggiore rischio di penetrazione di batteri, che nel peggiore dei casi può rendere necessaria una terapia antibiotica. Se il prurito diventa insopportabile, ecco alcune soluzioni per alleviarlo:
 

  • gel o lozioni (p.es. a base di Aloe Vera), che potete acquistare in farmacia o drogheria;
  • trattamento con il caldo o il freddo: applicate sulla zona della puntura dei cubetti di ghiaccio (avvolti in un panno) o un cucchiaio molto caldo (p.es. preso da una bevanda bollente).


«Soprattutto nei bambini, se si manifestano forte prurito o gonfiore e rossore si può ogni tanto anche ricorrere a un farmaco antiallergico.» Applicarlo localmente come gel rinfrescante o, se risulta poco efficace, assumerlo in gocce», raccomanda la dottoressa Silke Schmitt Oggier, pediatra e responsabile medico di santé24.
 

Cosa si può fare per prevenire le punture di zanzara?
Purtroppo non esiste un modo per proteggersi completamente dalle punture di zanzara. Ma esistono dei mezzi o accorgimenti validi per tenere lontane le zanzare:
 

  • gli spray antizanzare contenenti il principio attivo DEET e l’icaridina hanno un’azione repellente. Valutare comunque sempre con attenzione i possibili effetti collaterali. In generale, è sconsigliato utilizzare gli spray antizanzare nei bambini fino ad un anno d’età e devono essere utilizzati in quantità moderata nei bambini di età inferiore ai tre anni;
  • vestiti lunghi e chiari di tessuto leggero (p.es. il lino) mantengono lontane le zanzare;
  • prevenire l’odore di sudore: le zanzare sono attratte dal sudore e dal calore del corpo;
  • le zanzare preferiscono il caldo e quindi evitano gli ambienti freddi. Se l’avete, potete ad esempio accendere l’aria condizionata;
  • l’acqua stagnante dei sottovasi delle piante, ricca di nutrienti, è un ambiente ideale per le zanzare per nidificare e proliferare. È buona regola quindi svuotare regolarmente l’acqua dai sottovasi;
  • coltivate delle piante antizanzara, ad esempio di pomodoro, erba gatta e geranio odoroso;
  • potete tenere lontane le zanzare dal vostro appartamento anche fissando alle porte o alle finestre delle apposite griglie o reti;
  • quando in casa avete la luce accesa, tenete chiuse porte e finestre, a meno che non siano provviste di zanzariere.

Prudenza durante i viaggi all’estero
In molti Paesi le zanzare sono responsabili della trasmissione di malattie pericolose, come la malaria o la febbre dengue. Tra le zone più colpite vi sono le regioni tropicali dell’Africa e dell’Asia, le zone del Pacifico e alcune parti dell’America centro-meridionale. Prima di intraprendere un viaggio all’estero, dovete assolutamente informarvi sui possibili rischi e prendere le necessarie precauzioni.

Add comment

Suchformular

Facebook

Verwandte Artikel

Non appena splende il sole ecco che...
Il loro ronzio nell’aria fa spesso da...
Lavarsi regolarmente le mani è molto...

Buchtipp

Ein erhöhter Cholesterinspiegel gilt als Mitverursacher von Gefässerkrankungen...
Autor: Dr. Andrea Flemmer ISBN / EAN: 978-3-89993-886-9
0